Parchi

Le Dolomiti sono un’area complessa dal punto di vista della tutela del territorio: alcune Province hanno potestà legislativa in merito, altre no, e le forme di tutela sono molte e diverse. Quasi tutta la superficie compresa nei nove Sistemi UNESCO (circa il 95%) è protetta da parchi nazionali, regionali o provinciali, come monumento nazionale o zona SIC/ZPS. I Parchi che condividono il Bene UNESCO sono: Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, Parco Naturale Fanes – Senes – Braies, Parco Naturale Puez – Odle, Parco Naturale Sciliar – Catinaccio, Parco Naturale Tre Cime, Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, Parco Naturale Adamello Brenta, Monumento Naturale Bletterbach.

Per saperne di più www.dolomitiunesco.info

Il Parco, nato nel 1988, ha una superficie di oltre 15.000 ettari, interamente compresa nella Provincia di Belluno, tra i fiumi Cismon ad Ovest e Piave ad Est, esteso a Nord verso il bacino del Maè e a Sud nel basso Agordino.

Per preservare l’integrità di Cortina d’Ampezzo, fin dal Medioevo, hanno “vigilato attente” dal 1200 le “Regole”: si tratta di leghe di capifamiglia che amministrano il patrimonio di boschi e pascoli secondo gli antichi “Laudi”. E’ grazie alla loro presenza se la Conca ha saputo preservare intatto il suo patrimonio forestale, parte del quale protetto dal 1990 come Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo.

L’idea di istituire un Parco Naturale nel settore occidentale della Regione Friuli Venezia Giulia è nata già nel 1973. Cinque anni più tardi venne redatto il Piano Urbanistico Regionale che individuò le aree regionali da destinarsi a protezione e fu incluso anche questo ambito territoriale. Nel 1996 infine, la Regione Friuli Venezia Giulia istituisce definitivamente il “Parco Naturale Regionale delle Dolomiti Friulane”.

Istituito nel 1980 si estende per oltre 25.000 ettari tra le Valli Badia e Marebbe, la Val Pusteria e la Val di Landro, in una delle zone meno abitate dell’Alto Adige, su altipiani e rilievi della porzione settentrionale delle Dolomiti.

Il Parco Naturale Tre Cime è uno dei Parchi della Provincia Autonoma di Bolzano. Il Parco è stato ufficialmente istituito nel  1981 e si estende su una superficie di 11.615 ettari, comprendendo parte dei Comuni di Dobbiaco, Sesto e San Candido.

Il Parco Naturale Puez – Odle è un'area naturale che racchiude principalmente due gruppi montuosi: il gruppo del Puez e il gruppo delle Odle. Istituito nel 1978, è stato poi ampliato nel 1999 con l'annessione della zona di Rasciesa (facente parte del comune di Ortisei).

Il Parco Naturale Sciliar – Catinaccio fu istituito nel 1974 tra l’Alpe di Siusi, il Catinaccio e la Valle di Tires. Le sue caratteristiche geologiche attirano l’attenzione più di quanto non possano la ricchezza di flora e fauna.

Considerata la grande rilevanza geologica del sistema del Bletterbach, il comune di Aldino ha creato nel 2005 il Bletterbach Geoparc, che si estende tra Aldino e la frazione di Redagno, un parco geologico all’interno di un monumento naturale.

Il Parco è stato istituito nel 1967 e ampliato vent’anni dopo nel 1987. Le sue finalità sono la tutela delle caratteristiche naturali e ambientali. E’ tra i torrenti Cismon, Vanoi e Travignolo, nella parte orientale del Trentino, al confine con il Veneto.

Con i suoi oltre 620 km quadrati si estende su due territori distinti, il gruppo delle Dolomiti di Brenta, formato da rocce sedimentarie, e il massiccio granitico Adamello-Presanella, che comprende grandi ghiacciai. Nasce nel 1967.