Dolomiti nel mondo

Le Dolomiti sono uniche e straordinarie, non a caso l’UNESCO le ha riconosciute patrimonio dell’Umanità. Per tutti i cittadini del mondo che hanno lasciato le terre dolomitiche per cercare fortuna altrove, Le Dolomiti costituiscono ancor più radici irrinunciabili. Molte le associazioni di emigrati che, ancor oggi, sono centri di scambio e di connessione con i territori di origine.

L’Associazione Bellunesi nel Mondo (ABM) nasce nel 1966 con l'obiettivo di offrire sostegno morale e culturale e di favorire l'inserimento professionale di bellunesi emigranti ed ex emigranti. L’Associazione conta oltre 100 circoli “Famiglie bellunesi” all’estero e 20 “Famiglie ex emigranti” in Provincia di Belluno, raggruppando in totale circa 7.000 iscritti in tutto il mondo, dove le “Famiglie” agiscono come centri di incontro, aggregazione e supporto per tutti i Bellunesi.

L’Ente Friuli nel Mondo è un’associazione privata senza fini di lucro fondata a Udine nel 1953 e riconosciuta di interesse regionale dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. L’Ente promuove in piena autonomia i collegamenti con i Friulani residenti in Italia e nel mondo ed opera sia con iniziative proprie che con il concorso delle associazioni aderenti, costituite generalmente con il nome di Fogolâr Furlan o Famee Furlane.

L'Associazione Trentini nel Mondo nasce nel 1957 con finalità di solidarietà sociale e come strumento di aggregazione ed assistenza per i migranti trentini ed i loro discendenti. Tra i soci fondatori annovera la Camera di Commercio, la Fondazione Comunità Solidale, le ACLI, la Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e la Federazione Trentina della Cooperazione. Dal 1998 è una ONLUS.

Südstern è la rete per i Sudtirolesi all’estero. È nata con lo scopo di intensificare la comunicazione fra di loro. Ma non solo: Südstern è una piattaforma che – coinvolgendo le idee e l’impegno dei migliori talenti altoatesini – continua a crescere e a condividere le conoscenze con l’economia e la società altoatesine.

L'EFASCE (Ente Friulano Assistenza Sociale Culturale Emigranti) nasce nel 1907 a Casarsa della Delizia sotto la presidenza del card. Celso Costantini con il nome di Segretariato di Emigrazione.